Dispositivi di Sicurezza

Dispositivi di Sicurezza

Dispositivi di Sicurezza

I dispositivi optoelettronici di sicurezza sono obbligatori per la protezione degli operatori, e in generale delle persone, in aree, impianti e macchinari potenzialmente pericolosi, in una vasta gamma di settori industriali – dalla produzione alla logistica.

Le applicazioni dell'industria manifatturiera includono la protezione di impianti automobilistici ed elettronici, in particolare le celle robotizzate; macchine per la lavorazione e l'imballaggio di alimenti e bevande, prodotti farmaceutici e chimici; fino alla maggior parte dei macchinari per la lavorazione del legno, metalli, tessili, ceramica, vetro, pietre, carta, ecc.

Le applicazioni logistiche sono diffuse nella movimentazione automatizzata dei materiali, nei nastri trasportatori, nei sistemi di stoccaggio e prelievo, nei magazzini automatizzati e nei veicoli a guida automatica (AGV).

I dispositivi di sicurezza sono Electro-Sensitive Protecting Equipment (ESPE) in ottemperanza allo standard internazionale EN61496-1, e in particolare:

 

Le soluzioni di sicurezza di Datalogic consentono alle aziende di rispettare gli standard internazionali di sicurezza e di migliorare i processi produttivi e logistici.

 

Applicazioni comuni dei dispositivi di sicurezza

 

I dispositivi optoelettronici di sicurezza offrono sempre la migliore soluzione alle vostre esigenze di antinfortunistica, sia che la vostra organizzazione debba rispettare i requisiti di messa in sicurezza di macchine e impianti, sia che siate alla ricerca di soluzioni per proteggere gli operatori in magazzini automatici o sistemi di trasporto dei materiali, oppure in presenza di celle robotizzate o veicoli a guida automatica.

Le barriere fotoelettriche di sicurezza di tipo 2 o tipo 4 (AOPD) asono utilizzate a protezione dei punti pericolosi con risoluzione di rilevamento delle dita, delle mani o del braccio, così come a protezione degli accessi con sistemi di sicurezza formati da barriere multiraggio o fotocellule monoraggio e Unità di controllo, attraverso il rilevamento del passaggio del corpo o la presenza fissa di un operatore:

  • Macchinario viene protetto impedendo l'accesso della mano o del dito a un punto pericoloso per la presenza di parti in movimento, di spigoli vivi, di temperature elevate o per la presenza di sostanze pericolose con le quali si deve impedire il contatto o la contaminazione.

  • Il movimento dei pallettizzatori e dei nastri trasportatori viene arrestato se un operatore cerca di accedere o si trova in aree pericolose. Tuttavia, funzioni speciali come il "muting" permettono di distinguere il passaggio di materiali e pallet senza fermare il processo.

  • I magazzini automatizzati sono protetti dall'accesso con la possibilità di creare protezioni perimetrali a lunga distanza con la combinazione di barriere e specchi, mentre nei magazzini verticali l'accesso è controllato con una protezione per mani o dita.

  • Le celle robotizzate con uno o più punti di accesso sono protette grazie a una o più barriere di sicurezza, o fotocellule e unità di controllo che rilevano l'accesso di persone e rendono possibili condizioni di sicurezza fermando il movimento del braccio robotizzato.

laser scanner di sicurezza di tipo 3 (AOPDDR) sono adatti per la protezione di pericolose aree statiche in quanto rilevano la presenza o l'accesso dell'operatore, e anche per la protezione di aree dove siano presenti veicoli in movimento:

  • Il movimento dei veicoli a guida automatica è sicuro grazie ai laser scanner di sicurezza, che rilevano persone e ostacoli nell'area di navigazione configurata, con la possibilità di impostare aree di "avviso" che rallentano il veicolo e aree di "sicurezza" che lo fermano.

  • Le celle robotiche con lati aperti sono protette da uno o più laser scanner di sicurezza, che rilevano qualsiasi accesso e presenza in un'area configurata e creano condizioni di sicurezza rallentando o fermando il movimento del braccio robotizzato.

 

  • Il movimento e le operazioni degli Automated Mobile Robots (AMR) sono anch'essi protetti con un laser scanner di sicurezza, sia contro la possibilità di causare danni agli operatori, sia contro l'urto accidentale contro ostacoli nell'area di lavoro.

  • L'area di lavoro delle gru o di trasloelevatori può essere delimitata e protetta configurando le aree di rilevamento del laser scanner di sicurezza, creando così aree di "allarme" e di "sicurezza".

 

Vantaggi comuni dei dispositivi di sicurezza

 

I benefici dell'introduzione dei dispositivi di sicurezza nei vostri macchinari o impianti non dipendono solo da requisiti normativi e legali, ma anche da vantaggi in termini di qualità ed efficienza produttiva.

Volete migliorare la collaborazione uomo-macchina? Aumentare la produttività ed evitare i tempi morti? Proteggere le persone, le macchine e gli impianti da operazioni dannose?

Datalogic offre un portafoglio completo di barriere fotoelettriche di sicurezza di tipo 2 o tipo 4, laser scanner di sicurezza di tipo 3, e accessori per una produzione sicura ed efficiente.

I principali vantaggi sono maggiore sicurezza e affidabilità dei processi produttivi, con risparmi di tempo e costi totali, grazie a:

 

  • Esperienza – Datalogic è tra i pionieri e i maggiori produttori di dispositivi di sicurezza e tra i pochi ad avere tecnologie proprietarie – per l'utente ciò rappresenta una garanzia di comprovata conoscenza del prodotto, affidabilità e migliori soluzioni di sicurezza.

     

  • Ampia gamma di prodotti – In termini di linee, funzioni, risoluzione di rilevamento, altezza protetta o distanza di lavoro, interfacce di collegamento, ecc. – per l'utente significa ottenere sempre il miglior rapporto tra prestazioni e costi, senza dover pagare sistemi sovradimensionati, oppure dover integrare soluzioni insufficienti o adattare il proprio processo produttivo.

     

  • Funzioni avanzate – Nei dispositivi optoelettronici di sicurezza è possibile avere il controllo di dispositivi esterni (EDM), funzioni di sospensione controllata del blocco di sicurezza (blanking, cascading, muting, override), collegamento in cascata – tutto ciò rappresenta un vantaggio, perché l'utente può ottimizzare l'applicazione, spesso eliminando componenti e funzioni esterne che sono così integrate nel dispositivo di sicurezza.

     

  • Caratteristiche speciali –  Barriere di sicurezza di tipo 2 o 4 con dimensioni ridotte della serie"SLIM"; barriere in acciaio inossidabile IP69K “hygienic design” per aree asettiche farmaceutiche; barriere con interfaccia OpenSafety su Powerlink; modelli speciali resistenti a forti vibrazioni; laser scanner di sicurezza con maggior immunità allo sporco e alla polvere – sono solo esempi di specifiche esigenze dei clienti risolte attraverso i dispositivi Datalogic per la sicurezza.



CERCA UN PRODOTTO

Seleziona uno o più filtri e premi il pulsante Cerca